Blog Chiromax

Che cos’ê Ia procedura di lifting di seno?

La procedura di lifting di seno suppone l’inserimento di un innesto di seno che fa possibile, insieme alla membrana sensuale, l’introduzione degli impianti dentali soltanto quando la parete di sotto il seno e molto sottile. Esso ha come obiettivo l’aumento del livello osseo in piano verticale ed orizzontale della parte senusale.

Cosa sono i seni?
I seni del maxilare sono situati dietro alle guance e sopra i denti superiori e posteriori (premolari e molan) e sono formati da cavità nell’osso del cranio con certi compartimenti voti sulle pareti di cui esiste una mucosa senusale e che sembra un pallone allegato a questo spazio. L’interno del palione è il vero seno.

Perché si fa seno — lifting?
Tanti anni fa non esisteva nessun’altra variante per la risoluzione dei problemi dentali che di mettere di protesi mobili. In questo momento possiamo mettere protesi fissi con punti e corone sugli impianti, però gli impianti dentali hanno bisogno di osso per poter essere fissati. Nel caso in cui quest’osso non è sufliciente, si applica la procedura seno — lifting con cui si realizza l’innesto sul quale, ulteriormente, dopo Ia maturità, si potrà inserire l’impianto.

Quando e indicato intervenire con la procedura seno — lifting?
E’ indicate intervenire, quando la parete (osso) di sotto il seno è motto sottile e fa impossibile l’introduzione degli impianti dentali.
L’operazione si può fare:

  • se l’altezza dell’osso in piano verticale è minore di 10 mm,
  • se la grossezza ossea in piano orizzontale è minore di 3 mm e con un’altezza che non supera 8 mm
  • se la base del seno del maxilare è di minimo tra 3 e 5 mm

Quale sono le contro —indicazioni per seno — lilting?

  • persone con emofilie
  • persone con diabete mellito scompensato
  • persone con struttura ossea, con densità ossea minore e con grossezza dell’osso minore a 3 mm
  • donne, durante la mestruazione

Come si fa il seno — lifting?
L’intervento di seno – lifting è un’operazione con una tecnica più complessa, che si realizza nella sala di chirurgia, in condizioni perfettamente asettiche, con l’aiuto del laser e del piezotome. Essa consta nell’introduzione d’osso liofilizzato nell’interiore del seno. Questo osso è lascito per qualche mese a aderire al maxilare del paziente. Successivamente, dopo la maturità, questo diventa sostegno perfetto per inserire impianti dentali.