Blog Chiromax

Igiene e profilasi

Igiene e profilasi

Per prevenire l’apparizione delle affezioni dentali con effetti sat Suo stato di salute, vi raccomandiamo tener conto da una parte dalle regole di igiene dentale e d’altra parte dalle visite at medico stomatologo. Lui può segnalare la presenza dei depositi di tartaro e raccomandare l’esecuzione di un detartraggio.

Cos’è il detartraggio?
II tartaro è la principale causa dell’apparizione della malattia parodontale (parodontosi), quindi la sua rimozione è necessaria e bisogna essere fatta con una certa regolaritià.Il detartraggio rappresenta il processo di rimozione del tartaro dai denti naturali o artificiali e di pulire le loro superfici, sovragengivale o sottogengivale.

Come viene realizzato ii detartraggio?
II detartraggio viene realizzato soltanto da personale specializzate, manualmente, con l’aiuto degli ultrasuoni o con strumentario sonico.

II detartraggio manuale viene realizzato con diversi strumenti,come la gera, strumenti trapezoidali, la falce semplice, la falce doppia cudura, deltili razzusi, pile, correte, secondo lo specifico dell’area da pulire. I kit utilizzati permettono l’accesso buonissimo a tutte le superfici dentali, per esistere un rischio minimo di lesione dei tessuti molli. Nel primo incontro di detartraggio è possible un live sanguinamento, ma nelle prossime sedute, il sanguinamento si reduce o manca, per la disparitone dell’infiammazione gengivale.

Il detartraggio ultrasuono si fa con l’aiuto degli appareechi di detartraggio ultrasuono e vengono usati gli ultrasuoni, che hanno effetto nel miglioramento della circolazione locale, esercitando un massaggio sulle zone in cui sono applicati. Il detarlraggio ultrasuono è più efficiente di quello manuale, ma, per ii rischio di levare dolore nelle zone sensibili, è controindicato ai bambini, a livello delle placche chirurgiche; ai pazienti con protesi di valvola, alle donne incinte.

Il detartraggio sonico utilizza la propulsione con area ed è più efficiente di quello ultrasonico. La superficie del cemento resta molto più liscia dopo l’utilizzo di questa procedura. II solo svantaggio è il rumore specifico difficile da supportare dai pazienti.

Dopo il detartraggio vengono controllate tutte le superfici dentali per rimuovere il tartaro residuale e per la finitura delle superfici detartrate con strumentario manuale o rotativo come spazzole, coppe di gomma, pasti abrasivi o senza fluoro.

II detartraggio fatto in modo scorretto, può determinare:

  • lussazione o espulsione del dente con mobilità aumentata
  • lesioni dei tessuti molli nel momento di scivolo degli strumenti
  • crescita della sensibilità
  • dislocazione o frattura delle otturazioni

A che intervallo viene raccomandato il detartraggio?
II detartraggio viene raccomandato ad essere eseguito ad an periodo di 6 mesi, e nel caso dei pazienti con malattie del cuore o acquisite, si desidera un’amministrazione di antibiotici profilaticamente. Si tiene conto dalle controindicazioni del detartraggio sonico e ultrasonico.